bici corsa Magni 1964 di Ercole Bandini

IMG_6469

ultima bici di Ercole Bandini

IMG_6477

manubrio Cinelli

IMG_6462

cambiò bici, mai la sella !

IMG_6479

IMG_6464

IMG_6468

IMG_6466

collezione privata

un po ……. di storia

nato a Villanova di Forlì

passista, professionista dal 1957al 1964 con 36 vittorie

protagonista di un triennio (56/58 ) sensazionale l’ elettrotreno di Forlì ha diritto ad un posto

preminente nella storia del ciclismo mondiale.

dopo essersi fatto notare per aver stabilito il primato mondiale dell’ora dilettanti

nel 1954 (con km 44,87 ) visse un’ annata leggendaria due anni più tardi allorchè,

ancora tra i puri,batte il primato assoluto che Anquetil aveva strappato a Coppi

compiendo km.46,393 ( tuttora primato dei dilettanti a livello del mare e in pista scoperta )

dopo aver indossato la maglia tricolore e poi quella iridata nell’inseguimento;

a suggello dell’annata trionfò in maniera superiore nella prova su strada

alle olimpiadi Melbourne.

ottenne sei grossi successi

il trofeo Baracchi con Coppi

ma divenne campione d’Italia rilanciando la Legnano per la quale corse pure nello

straordinario 1958 che lo vide campione del mondo a Reims

( in virtù di una fuga pazzesca)

dopo aver finito in maglia rosa il giro sbaragliando  Gaul anche in salita ,

concluse in maglia tricolore di campione su strada .

dopo di lui solo Kuiper realizzò l’accoppiata olimpiade – mondiale

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.